orientarci/si: arte, danza e antropologia

Venerdì 19 Maggio ramodoro presenta presso lo Spazio HYDRO di Biella i propri progetti con un evento che combina arte, performance e antropologia.

Un’occasione unica per riflettere su come ci orientiamo nella modernità. In questo mondo globale nel quale sempre più spesso l’uomo si sente spaesato, l’antropologia, che ha proprio nello spaesamento uno dei suoi principali strumenti euristici, intende proporre attraverso l’uso di linguaggi artistici approcci ibridi ed inediti per decifrare i segnali che ci circondano e provare così a ri-orientarci. L’evento sarà l’occasione per comprendere che cos’è l’antropologia, disciplina in costante ridefinizione di se stessa, e come questa può essere utilizzata per affrontare alcune delle grandi sfide odierne: comprendere cause e conseguenze della marginalità sociale e delle vulnerabilità strutturali, rivisitare l’incontro con l’Alterità, oggetto principe della disciplina antropologica, ma anche fondamento imprescindibile del vivere insieme.

Il pubblico sarà invitato a prendere parte a una vera e propria performance artistica a cura di Gigi Piana e Aurora lo Bue, presidentessa dell’associazione. A seguire gli interventi delle antropologhe Eleonora Spina, Erika Grasso e Letizia Cassina illustreranno i progetti realizzati dall’associazione a favore delle scuole e del personale medico, sociale e socio-sanitario nell’ambito dell’integrazione. Nella location verranno inoltre esposte le opere fotografiche di Marco Anselmi, Matteo Rebuffa e Max Hirzel. L’incontro si concluderà con un aperitivo.

L’evento è rivolto all’intera cittadinanza, l’ingresso è gratuito.

A seguire, a partire dalle ore 22.30, l’associazione Better Place APS propone la serata con musica dal vivo con il gruppo Metissage e dj set di Andrea Pomini.

Scarica qui il programma.

Per maggiori informazioni contattaci qui o attraverso la nostra pagina Facebook.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.